Il dolce di montagna per antonomasia, quello che non si rinuncia mai a preparare almeno una volta durante la stagione autunnale. Stiamo parlando dello strudel di mele, tipico della tradizione trentina, a base di una sottile sfoglia e un ripieno di mele, uvetta, pinoli, aromatizzato alla cannella…per lo meno nella versione più classica, che tutti conosciamo! A noi piace però consigliarvi ricette sempre nuove e creative e quella che infatti vi proponiamo oggi è una variante originale, con la quale la nostra chef  Carlotta Lolli, ha dato al classico strudel una nuova veste, altrettanto gustosa.

Le noci dell’Amazzonia utilizzate nel ripieno, con il loro sapore delicato si sposano perfettamente con gli altri ingredienti, mentre la pasta fillo renderà il vostro dolce più leggero e croccante, per cui potrete servirlo con panna montata o gelato alla crema.

 

Ingredienti – per 5 persone –

Un rotolo di pasta fillo

Burro fuso q.b.

150 g di Uva Morena

Tre mele golden

100 g di zucchero muscovado

150 g di Noci dell’Amazzonia

Succo di un lime

 

Procedimento

Lavate, pelate e tagliate le mele a spicchietti. Unite l’Uva Morena, le Noci dell’Amazzonia leggermente tritate, lo zucchero, il succo di lime e mescolate bene.

Srotolate la pasta fillo su una teglia, dividete i fogli e spennellate un po’ di burro tra uno e l’altro.

Disponete il composto di mele sulla pasta e arrotolatela attorno. 

Infornate a 180°C per almeno 30′, fino a cottura dell’interno e a doratura della pasta.