Ottimi sia tostati che crudi e con un gusto particolarmente delicato, gli anacardi sono ingredienti ideali da utilizzare in moltissime preparazioni, salate, ma anche dolci.
Quando si parla di pesto è facile pensare subito a quello ligure con i pinoli, ma proprio gli anacardi possono diventare un loro ottimo sostituto: combinati insieme al basilico, all’avocado e alle zucchine, come in questa ricetta
consigliata dalla chef Papilla Monella, possono dare vita a una salsa altrettanto gustosa, ma più leggera, perfetta da spalmare sul pane, da servire con verdure in pinzimonio o per condire riso e pasta. Trattandosi di un pesto inoltre, la ricetta non prevede particolari difficoltà e potrete realizzarla anche per un pasto dell’ultimo minuto.

Pesto di avocado anacardi e zucchine
Portata – basi / condimenti
Prep time – 10’
Cook time – 5’
Total time – 15′

Ingredienti
220 gr – zucchine
130 gr – avocado tipo Hass
35 gr – anacardi Chico Mendes Modena
½ – limone
1 spicchio – aglio
20 foglie – basilico tradizionale e/o basilico greco
4 cucchiai – acqua bollente
q.b. – sale / pepe arcobaleno
2 cucchiai – olio extravergine di oliva

Pesto di avocado, anacardi e zucchine: preparazione

Per preparare il pesto di avocado anacardi e zucchine metti a bagno gli anacardi in acqua bollente per 10’.

Porta a bollore abbondante acqua salata, dividi le zucchine in pezzi grossolani e tuffale in pentola per 5’. Prelevale con una schiumarola e raffreddale in acqua e ghiaccio, tenendo da parte l’acqua di cottura.
Elimina la polpa interna delle zucchine e inserisci la parte verde in un frullatore ad immersione.
Unisci l’avocado, gli anacardi scolati, il succo del mezzo limone, lo spicchio d’aglio senza anima, le foglie di basilico, sale e pepe arcobaleno.
Inizia a frullare aggiungendo a filo due cucchiai di olio e piano piano l’acqua di cottura delle zucchine fino ad ottenere una consistenza setosa ed omogenea.
Utilizza subito oppure conserva in frigorifero.
Ti è piaciuta questa ricetta e vuoi scoprire altri utili consigli della chef Papillamonella per
realizzare e arricchire questo piatto? Prosegui QUI la tua lettura!