Le ricette di annalisa crostone formaggioso 1

Ingredienti per 8-10 persone:

  • pane integrale a fette
  • 800 g di tofu
  • 80 g di noci di macadamia tritate
  • 6 g di semi di senape gialla
  • 6 cucchiai di yogurt di soia
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiai di vino bianco secco’
  • 1 cucchiaio di succo di zenzero
  • 1 cucchiaio di lievito in scaglie
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • 1 capsula di fermenti vegan

Per le fave:

  • 100 g di fave già cotte
  • 2 cucchiaini di olio
  • 40 g di scalogno

Per decorare:

  • prezzemolo tritato
  • olive nere

 

Procedimento:

Tritate finissimamente lo scalogno. Scaldatelo nell’olio e unite le fave, lasciate insaporire. Tagliate il tofu a cubetti di 1 cm di lato, irregolari, e sbollentatelo per 5 minuti: portate a ebollizione abbondante acqua, gettate i cubetti, contate 5 minuti dalla ripresa del bollore. Scolate e lasciate raffreddare perfettamente.

Tritate finemente le noci di macadamia, eventualmente aiutandovi con un mixer. Tostate brevemente i semi di senape: vi accorgerete che appena presa temperatura iniziano a scoppiettare. Pestateli e macinateli con un macinaspezie.

Radunate tutti gli ingredienti nel boccale del minipimer e frullate accuratamente fino a ottenere un composto liscio. Aggiustate di sale. Unite i fermenti, mescolando accuratamente. Lasciate per 2-3 ore a temperatura ambiente, poi versate in un colapasta foderato con un telo da cucina. Annodate stretto e mettete in frigorifero per 2 giorni, raccogliendo in una ciotola l’eventuale liquido che scolerà.

Affettate il pane a quadrati, rettangoli, triangolini o usate coppapasta per ricavarne forme allegre. Tostatelo brevemente e, ancora tiepido, spalmatevi la crema di tofu. Decorate con prezzemolo e olive nere e servite immediatamente.

 

Approfondimenti: questo piatto può diventare gluten-free se serviamo il ‘formaggio’ su gallette di mais o di riso. Può essere anche proposto come condimento di un cereale cotto per assorbimento: riso, miglio o gli pseudo-cereali grano saraceno, quinoa, amaranto.